La storia della pista

Il progetto Bike Off Road nasce nel 1997 sulla scia della motivazione e dell'entusiasmo di un gruppo di appassionati componenti il team G.S. Freetime i quali, con l'intenzione di interpretare ed assecondare le esigenze degli amanti delle due ruote grasse, si sono lanciati a testa bassa nell'ardua avventura di realizzare di un' impianto sportivo permanente adatto ai bikers di tutti i livelli amanti della Mountainbike, del ciclocross e del ciclismo "off road" in genere.

Tra mille vicissitudini e molto lavoro siamo riusciti a centrare il nostro obiettivo il giorno 09/09/99, finalmente abbiamo inaugurato l'impianto con una grande festa che ha avuto 2 testimonial di eccezione, quali: Paola Pezzo e Hubert Pallhuber. 

A centinaia gli appassionati sono accorsi per visionare e "testare" la nuova struttura.

Questa data che ci sembrava un punto d'arrivo, però, si è dimostrata l'esatto contrario. Da allora, infatti,lo staff del G.S. Freetime si è impegnato giorno per giorno nel miglioramento progressivo, non solo del tracciato e delle relative strutture ma, soprattutto della gestione organizzativa dello stesso, cercando di interpretare nella maniera più adeguata le esigenze dei bikers che sempre più numerosi frequentano l'impianto.

Il bagaglio di esperienza sportiva maturata, ci ha portato quasi automaticamente ad allargare il nostro fronte organizzativo, con la realizzazione di eventi sportivi di carattere regionale e interregionale.

Nel 2011 abbiamo arricchito l’impianto con la creazione di un’area, dedicata agli amanti del Freestyle .
La “ Pro Action X zone” che,su una superficie 2000 mq  offre ai praticanti di questa disciplina un tracciato Dirt Cross, una Linea Dirt Jump e un Tracciato Pump Track.

Il progetto ProAction X Zone ha l'intento di sviluppare un vero e proprio movimento delle discipline Freestyle ancora poco conosciute e preticate in Italia ma molto apprezzate ed ammirate dai giovani.

L’area in questione è adatta a tutti quelli che vogliono cominciare a prendere confidenza con le tecniche freestyle e punta ad accrescere il numero di praticanti di tale disciplina che ormai è risaputo,è un'importante base  per perfezionare la guida in tutte le altre specialità off road.

 

 

Condividi articolo

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ultime dal Blog